Alberghiero e prodotti ittici: concluso il progetto “per non per...

Cosa vedremo in questo articolo

Si è tenuto il 29 settembre presso la sala eventi dell’ Istituto De Filippi (VA) l’evento del progetto “Il Pesce a Filiera Corta .Per non perdere la memoria” promosso e realizzato da Confcooperative Fedagripesca, Confcooperative-Confederazione Cooperative Italiane, in collaborazione con la #ReteNazionaleIstitutiAlberghieri, I’Istituto De Filippi ed Eurofishmarket nell’ambito del Programma Nazionale Triennale della Pesca Marittima e dell’Acquacoltura 2022 – 2024, Annualità 2023 con il contributo del Ministero dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste . Durante la tavola rotonda, introdotta dal Preside dell’Istituto De Filippi Giovanni Baggio e prevista dall’evento c’è stato un costruttivo confronto tra i relatori Gilberto Ferrari Responsabile Area Pesca e Acquacoltura Fedagripesca – Confcooperative, Valentina #Tepedino, esperta ittica e tutti gli oltre sessanta studenti del quarto e quinto anno dell’alberghiero partecipanti in particolare sui temi di pesca e acquacoltura a filiera corta, sostenibile e più vicina al territorio. Si è partiti da ricordare agli studenti l’importanza di imparare a leggere l’etichetta dei prodotti ittici e ad essere più consapevole riguardo la selezione di un prodotto ittico, della sua origine, della sua freschezza, ecc. attraverso una formazione più attenta a questi aspetti fornendo loro gli strumenti per ottenerla. Uno dei primi strumenti è appunto la scuola e sia la teoria che la pratica che potranno fare sui prodotti ittici gli studenti dell’alberghiero ed è proprio per questi obbiettivi che Luigi Valentini, Presidente di RENAIA, ha deciso di collaborare a questo primo progetto coinvolgendo gli Istituti della loro rete per sperimentare questa nuova opportunità resa ancora più interessante dal fatto che a sostenerla ci sono due delle Associazioni di Categoria del settore ittico più rappresentative e il sostegno del MASAF. Difatti è fondamentale, e questo progetto ha voluto fare da “lievito”, per avere in futuro non solo “memoria” ma anche e soprattutto per continuare a realizzare piatti con prodotti ittici delle nostre acque, la creazione di una rete tra produttori ittici e scuole alberghiere che vede la collaborazioni di professionisti esperti e associazioni di categoria. Questo tipo di progetti devono potere fornire un supporto a docenti e studenti degli alberghieri per avere al loro fianco e sul loro territorio produttori di riferimento e anche professionisti pronti a fornire un aggiornamento puntuale su prodotti ittici e produzioni locali. Questo stimolerà a portare avanti la nostra cucina e le nostre tradizioni e prodotti ai futuri cuochi e sosterrà il mercato ittico locale.

L’evento è stata anche l’occasione per premiare le 3 ricette finaliste degli studenti selezionati tra oltre 40 ricette pervenuti da tutti gli alberghieri d’Italia. La giuria presieduta dallo chef Marcello Leoni ha premiato in ordine di classifica le ricette:  “LAVARELLO A MODO MIO” di  Yuhao Chang dell’ IIS CROCETTI – CERULLI DI GIULIANOVA (TE),  “STREET FOOD RIVISITATO 3.0” di  Omar Licchetta dell’ Istituto alberghiero De Filippi (VA) ,  “PALAMITA & PANZANELLA” di Christel Viso dell’IIS CROCETTI-CERULLI di Giulianova (TE) tutte e 3 magistralmente realizzate dagli studenti dell’Istituto De Filippi Fabrizio Rovera e Giulia Carioni, Omar Licchetta, Davide Cioffi e Angel Marchese, Alessandro Ceccato e Giacobbe Colombo.

A vincere sono stati soprattutto la non competizione tra gli studenti che hanno gareggiato per promuovere i prodotti ittici meno conosciuti. Difatti il primo piatto classificato è stato di una specie poco conosciuta e di acqua dolce: il lavarello. Anche del secondo e del terzo piatto sono stati protagoniste due specie poco conosciute ed in particolare la leccia e la palamita. A chiusura dei lavori le premiazioni e un saluto della Dott.ssa @Rossana Di Gennaro, D. S del #CarloPorta di Milano e Delegata Re.Na.I.A per la Lombardia che insieme al Presidente Valentini e al referente Confcooperative-Fedagripesca hanno consegnato i premi ai tre classificati e alle loro scuole. Ringraziamo Confcooperative Fedagripesca, Confcooperative-Confederazione Cooperative Italiane, la #ReteNazionaleIstitutiAlberghieri, I’Istituto De Filippi e tutti gli studenti ed i loro Istituti che hanno partecipato al concorso l’AMO ITALIANO.

Suggeriti da Eurofishmarket

Articoli correlati