Anguilla europea: a che punto siamo

Cosa vedremo in questo articolo

Pubblicato il DM 6/3/2024 sull’anguilla

Il Decreto 6 marzo 2024 del MASAF : “Nuove disposizioni nazionali per la gestione della pesca della specie Anguilla europea (Anguilla anguilla) (GU Serie Generale n.88 del 15-04-2024)” ha riconfermato in sostanza le limitazioni relative alla pesca dell’anguilla che in estrema sintesi non potrà essere oggetto della pesca sportiva e neppure della pesca da parte delle Regioni che non hanno un Piano di gestione della stessa. “…L’allevamento effettuato in forma responsabile e sostenibile in acque dolci o in acque salmastre (valli da pesca) è l’unico sistema autorizzato a commercializzare anguille per il consumo umano durante tutto il 2024” conferma il Direttore di API Andrea Fabris intervistato dalla Dott.ssa V. Tepedino per il Blog “Informare per non abboccare”.

L’anguilla tra restrizioni della normativa, stato della risorsa e ricerca

Sempre nell’articolo “Anguilla sì, anguilla no…” del Blog viene intervistato Vadis Paesanti, referente Emilia Romagna di Confcooperative-Fedagripesca- che pur confermando l’impegno delle istituzioni preposte a contingentare sempre meglio la sua risorsa, aggiunge che occorre muoversi in modo più efficacie su diversi fronti dal contrasto alla pesca illegale, alla difesa dagli uccelli acquatici, a maggiori investimenti nella ricerca sia per trovare una soluzione al suo ripopolamento e sia per comprendere meglio le sue caratteristiche biologiche specie specifiche ed il suo percorso.

A tal proposito ha segnalato anche il progetto “Lifeel” che coinvolge tra i vari partner l’Università di Ferrara e che sta fornendo risultati più che entusiasmanti e di cui potrete leggere sempre nell’intervista al Dott. Lanzoni.

A confermare lo stato attuale di “stallo” della risorsa anche i Direttori del Mercato Ittico all’Ingrosso di Goro e di Scardovari.

Si ricorda che la specie Anguilla anguilla è nella Lista Rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) come specie «in pericolo critico» (CR) di estinzione nel breve o nel medio termine.

L’anguilla nel piatto

L’ Associazione Relais & Chateaux che vede associati oltre 580 hotel e ristoranti nel mondo insieme all’Associazione Ethic Ocean ha deciso di non inserire più l’anguilla in menu: “…La nostra decisione invia un messaggio agli Chef al di fuori della nostra rete, ai consumatori, ai fornitori in tutto il mondo e anche ai politici: se vogliamo salvare questa specie, dobbiamo cambiare il nostro comportamento. Se ci riusciremo, in futuro potremo mangiare di nuovo l’anguilla …” (Fonte: Relais & Chateaux).

Mangiare o no l’anguilla?

La legge non vieta il consumo di anguilla europea, ma mancano dati scientifici e di mercato sufficienti ad analizzarne con precisione la risorsa così come mancano soluzioni immediate per suo pronto ripopolamento.

Dunque come rispondere alla domanda “Anguilla sì o no?”

Vi invitiamo a leggere l’articolo completo sul blog Informare per non abboccare” per avere tante informazioni utili da fonti autorevoli per effettuare una scelta più consapevole.

anguilla

Suggeriti da Eurofishmarket

Articoli correlati

anguilla

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità del settore ittico.