“INNOVITTICA”: UN PROGETTO DI INNOVAZIONE NEL SETTORE ITTICO

Cosa vedremo in questo articolo

Il progetto Innovittica è un progetto a titolarità del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana, finanziato dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e per la Pesca 2014-2020, misura 1.26, frutto di un partenariato tra l’Istituto di Biologia Marina del Consorzio Universitario della Provincia di Trapani (capofila), l’Università di Messina – Dipartimento di Scienze Veterinarie, il Distretto della pesca e Crescita Blu – Co.S.Va.P., il Centro di Competenza Distrettuale e Medicair Industries.

In questi mesi, l’Istituto di Biologia Marina ha messo a punto metodologie innovative di conservazione e trasformazione dei prodotti ittici, come salati e affumicati a basso tenore di sodio e prodotti di quinta gamma (prodotti pronti per il consumo). Sono state definite, inoltre, metodologie per aumentare la shelf-life dei prodotti ittici.

Da questa esperienza è nata l’idea, condivisa immediatamente dalle aziende coinvolte, di costituire un Living Lab, diffuso sul territorio regionale, dedicato l’innovazione e la sostenibilità ambientale nella produzione di alimenti da organismi acquatici in Sicilia (living lab SMART), con l’obiettivo di azzerare le distanze ed abbreviare i tempi di trasferimento, rendendo immediatamente disponibili i risultati ottenuti: consentirà, da un canto, la capitalizzazione dei risultati ottenuti dalla ricerca, e allo stesso tempo, la presenza di una infrastruttura di ricerca diffusa, costruita con il progetto Innovittica, che garantirà la durabilità delle azioni di ricerca avviate dal progetto “Innovittica” e di messa a valore delle risorse umane ed economiche messe a disposizione dall’Assessorato dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea della Regione Siciliana.

A completamento del living lab, consci dell’importanza e della necessità di conoscere durante il processo di co-creazione di nuovi prodotti alimentari l’accettabilità da parte dei consumatori, è stato realizzato un Laboratorio per l’analisi sensoriale dei prodotti della filiera ittica siciliana, che verrà utilizzato per organizzare consumer test, preliminari all’immissione sul mercato dei nuovi prodotti.

Nell’ambito del progetto Innovittica, per testare l’accettabilità dei prodotti messi a punto sono stati realizzati dei consumer test: l’analisi dei risultati ottenuti, attraverso la somministrazione di appositi questionari, ha consentito di affermare che i consumatori non percepiscono alcuna differenza tra i prodotti salati a basso contenuto di sodio e quelli tradizionali, proponendo questi prodotti come alimenti funzionali, utili per la salvaguardia della salute umana, conferendo loro un notevole valore aggiunto. Questi risultati, inoltre, ci dimostrano che i prodotti innovativi sono accettati con entusiasmo dai consumatori.

Nell’ambito del progetto Innovittica, il gruppo di ricerca in collaborazione con i tecnologi di Blu Ocean srl di Casteldaccia ha raccolto una sfida impegnativa che, oltre all’atteso risvolto economico per il settore industriale, potrà avere anche una significativa ricaduta sulla sostenibilità ambientale dell’uso delle risorse ittiche. La sfida riguarda anche l’utilizzazione nell’industria della trasformazione ittica siciliana del granchio blu, Callinectes sapidus, specie invasiva che sta infestando i mari italiani, con danni notevoli alle risorse autoctone. Nell’ambito delle attività del Living Lab Smart sono stati realizzati sughi freschi e pastorizzati, polpette e hamburger a base di polpa di granchio.

Suggeriti da Eurofishmarket

Articoli correlati