One Health: il cammino del Sistema Sanitario Nazionale verso la salute...

Cosa vedremo in questo articolo

La “One Health” è stata al centro della tavola rotonda: “Il cammino del Sistema Sanitario Nazionale verso la salute unica ONE HEALTH” che si è tenuta la mattina del 14 maggio a Roma, presso l’Auditorium Cosimo Piccinno del Ministero della Salute. Nell’occasione c’è stata anche la presentazione del 3° volume “One Health Journal” e della terza edizione del “One Health Award”.

La tavola rotonda è stata organizzata dall’IZS di Teramo, moderata dalla giornalista Monica Maggioni e ha visto gli interventi del Ministro della Salute, Orazio Schillaci, del Governatore della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, del DG per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione del Ministero della Salute, Ugo Della Marta, del DG dell’IZS di Teramo, Nicola D’Alterio, dell’On. Guerino Testa dell’Intergruppo parlamentare One Health e del Sottosegretario di Stato alla Salute, Marcello Gemmato.

Eurofishmarket ha partecipato alla tavola rotonda in questione perché il tema della “One Health” è per la stessa prioritario e, con la Società Italiana di Medicina Veterinaria Preventiva e con l’Associazione Donne Medico Veterinario, ne sta seguendo da anni lo sviluppo anche realizzando collaborazioni utili a questo scopo.

One Health in breve

Eurofishmarket ha seguito per voi l’evento e, prima di sintetizzarne i passaggi fondamentali, vi riporta una sintetica definizione di One Health del Dott. Maurizio Ferri, DVM, Coordinatore Scientifico SIMeVeP durante la One Health EJP Summer School nel 2021 : “One Health è un approccio olistico alla sanità animale, salute umana e sostenibilità ambientale, e come tale necessita dell’integrazione di competenze professionali che afferiscono alle scienze sociali, ambientali, veterinarie e mediche. Le fondamenta di One Health poggiano sui principi di Berlino, formulati nel 2019 come versione aggiornata dei precedenti principi di Manhattan. I nuovi principi mirano a rafforzare la sorveglianza sanitaria intersettoriale e transdisciplinare, a migliorare il coordinamento delle risposte tra i governi e le ONG, la sanità, il mondo accademico e altre istituzioni, l’industria e altre parti interessate, a reintegrare la salute dell’ecosistema e ad affrontare questioni urgenti, come il cambiamento climatico e la resistenza antimicrobica. Le lezioni apprese dalla pandemia di Covid-19 così come di quelle passate (SARS e MERS) indicano che per rendere tangibile ed operativo l’approccio One Health è necessario non solo superare la dicotomia tra professione medica e veterinaria, ma anche creare una convergenza metodologica con tutte le altre figure professionali che si occupano di sanità pubblica, economia, scienze naturali e sociali, declinando appieno il principio di Eco-Health, ed includendo anche i non professionisti come i cittadini”.

Dunque, tornando alla tavola rotonda del 14 maggio 2024, il Ministro della Salute, Orazio Schillaci ha dichiarato che “Alla base di qualsiasi strategia di salute pubblica non può che esserci un approccio One Health, soprattutto in chiave di prevenzione” e che “su questi temi sia fondamentale il coinvolgimento diretto dei cittadini, che devono diventare protagonisti del sistema salute. Accrescere la consapevolezza diffusa sulla rilevanza dell’approccio One Health è un fattore chiave, per rendere partecipe la popolazione di quest’ottica trasversale”.

Nel corso dell’incontro è stata annunciata la terza edizione di One Health Award, in programma il secondo weekend di ottobre 2024, la manifestazione promossa dall’IZS di Teramo per creare uno spazio di dibattito pubblico sulla Salute unica e globale, attraverso il contributo di scienziati, decisori politici, divulgatori scientifici e comunicatori, protagonisti del mondo dell’imprenditoria e della cultura.

Il Dott. Nicola D’Alterio Il Direttore Generale dell’IZS dell’Abruzzo e del Molise, ha affermato che troppo spesso “ci ricordiamo della medicina preventiva solo quando accadono catastrofi di natura sanitaria e non” e di quanto sia lavorare nell’ambito della prevenzione in termini olistici, abbattendo le barriere professionali, culturali e ideologiche”.

Il Dott. Guerino Testa, Onorevole e Componente dell’Intergruppo Parlamentare One Health ha ricordato le opportunità che offre e offrirà anche il PNRR per sostenere la ricerca e la cultura del One Health.

Il Sottosegretario di Stato alla Salute Marcello Gemmato ha sottolineato che servono nuovi modelli organizzativi e che i temi relativi alla sostenibilità ed all’intercettazione anticipata delle problematiche sarà fondamentale per una sempre più corretta prevenzione. In questa ottica la “One Health” deve diventare strategica e gli investimenti devono essere sempre più mirati alla prevenzione.

Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio ha proposto, in presenza appunto delle alte presenze del Ministero della Salute, la possibilità di ospitare proprio in Abruzzo presso  l’IZS dell’Abruzzo e del Molise l’Agenzia nazionale della “One Health”.

Il Dott. Ugo Della Marta, Direttore Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione del Ministero della Salute, ha ribadito l’importanza della prevenzione e ha ricordato che il Ministero della Salute ha instituito un apposito Dipartimento sulla One Health. Ha inoltre ricordato l’estrema attenzione che stanno dando al tema dell’antibiotico-resistenza che sarà anche al centro della riunione dei Ministri della Salute del prossimo G7.

logo del ministero della salute

Suggeriti da Eurofishmarket

Articoli correlati

logo del ministero della salute

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Rimani aggiornato su tutte le novità del settore ittico.