Sviluppo di Specie Ittiche Resilienti al Clima: Un Approccio Verso una...

Cosa vedremo in questo articolo

Il cambiamento climatico è una delle sfide più pressanti che l’umanità affronta oggi. Gli impatti sui sistemi naturali di tutto il mondo sono molteplici e le specie ittiche non sono esenti da queste conseguenze, anzi.

Tuttavia, esaminare le specie ittiche più resilienti agli impatti del cambiamento climatico offre opportunità per una produzione alimentare sostenibile. Questo articolo esplorerà le caratteristiche di alcune specie ittiche abbastanza resilienti al clima e il loro ruolo nel promuovere la sostenibilità nell’industria ittica.

Specie Ittiche Resilienti al Clima:

  1. Tilapia (Oreochromis niloticus): la tilapia è considerata resiliente al clima grazie alla sua capacità di adattarsi a una vasta gamma di condizioni ambientali, alla sua flessibilità alimentare, alla sua elevata capacità riproduttiva e alla sua resistenza relativa alle malattie. Queste caratteristiche la rendono una scelta popolare per l’acquacoltura sostenibile in molte regioni del mondo, anche in risposta agli impatti del cambiamento climatico.
  2. Sgombro Atlantico (Scomber scombrus): Lo sgombro atlantico è altamente adattabile alle fluttuazioni della temperatura dell’acqua e si riproduce rapidamente, consentendo alle popolazioni di recuperarsi più velocemente dopo gli eventi climatici estremi. Sotto taluni punti di vista è un alternativa valida al tonno rosso.
  3. Orata (Sparus aurata): L’orata è una specie ittica che tollera una vasta gamma di temperature dell’acqua e ha dimostrato una certa tolleranza alla acidificazione degli oceani, un effetto collaterale del cambiamento climatico.
  4. Carpa (Cyprinus carpio): La carpa è una specie ittica che si adatta bene a condizioni ambientali variabili. È in grado di tollerare sia le temperature elevate che quelle basse, e può sopravvivere in acque con diversi livelli di ossigeno.
  5. Barramundi (Lates calcarifer): Il barramundi è una specie ittica adattabile, che può sopravvivere in una vasta gamma di habitat acquatici. È noto per la sua crescita rapida e la capacità di sopportare variazioni della temperatura dell’acqua.

Contributo alla Produzione Sostenibile: Le specie ittiche offrono diverse opportunità per una produzione ittica sostenibile:

  • Riduzione della dipendenza da specie vulnerabili: sviluppando pratiche di acquacoltura focalizzate su specie resilienti, si può ridurre la dipendenza da specie ittiche vulnerabili alle variazioni climatiche.
  • Riduzione dell’impatto ambientale: diverse specie ittiche resilienti richiedono meno interventi umani e input esterni, riducendo così l’impatto ambientale dell’industria ittica.

Lo sviluppo di specie ittiche resilienti al clima rappresenta un importante passo avanti verso una produzione ittica sostenibile. Gli sforzi per identificare, selezionare e promuovere queste specie possono contribuire a mitigare gli impatti del cambiamento climatico sull’industria ittica e sull’ambiente marino nel suo complesso.

Bibliografia:

  1. Adriaan D. Rijnsdorp, Myron A. Peck, Georg H. Engelhard, Christian Möllmann, John K. Pinnegar, Resolving the effect of climate change on fish populations, ICES Journal of Marine Science, Volume 66, Issue 7, August 2009, Pages 1570–1583, https://doi.org/10.1093/icesjms/fsp056
  2. https://www.ipcc.ch/srocc/
  3. Munday, P. L., Dixson, D. L., Donelson, J. M., Jones, G. P., Pratchett, M. S., Devitsina, G. V., & Døving, K. B. (2009). Ocean acidification impairs olfactory discrimination and homing ability of a marine fish. Proceedings of the National Academy of Sciences, 106(6), 1848-1852.
  4. Roberts, C. M., O’Leary, B. C., McCauley, D. J., Cury, P. M., Duarte, C. M., Lubchenco, J., … & Castilla, J. C. (2017). Marine reserves can mitigate and promote adaptation to climate change. Proceedings of the National Academy of Sciences, 114(24), 6167-6175.
  5. Worm, B., Davis, B., Kettemer, L., Ward-Paige, C. A., Chapman, D., Heithaus, M. R., … & Gruber, S. H. (2013). Global catches, exploitation rates, and rebuilding options for sharks. Marine Policy, 40, 194-204.

Suggeriti da Eurofishmarket

Articoli correlati